Azzurri di nuovo sul podio agli Europei: Svezia battuta nella finale per il bronzo

Gli Azzurri del curling si confermano sul podio continentale. Agli Europei di Ostersund l’Italia di Joel Retornaz, Amos Mosaner, Sebastiano Arman e Mattia Giovanella batte 10-7 la Svezia nella finale per il terzo posto e conquista la medaglia di bronzo, eguagliando il risultato ottenuto lo scorso anno a Lillehammer. Si tratta del quarto podio per la Nazionale maschile agli Europei: nel palmares ci sono infatti anche i terzi posti ottenuti nel 2018 a Tallinn e prima ancora nel 1979 a Varese.

Ottima prestazione per gli Azzurri, capaci di lasciare alle spalle la doppia sconfitta subita giovedì dalla Scozia (nell’ultima sfida del round robin e poi in semifinale), primi e unici due passi falsi in una rassegna continentale giocata alla grande. Subito avanti 3-0 dopo il primo end, l’Italia ha subito la rimonta della Svezia, che ha raggiunto la parità sul 7-7 al termine dell’ottavo end. Ma Retornaz e compagni hanno saputo mettere a segno due punti fondamentali nel penultimo end e poi chiudere i conti rubando la mano nell’end finale.

 

Restano ai piedi del podio, invece, le Azzurre. Dopo la sconfitta in semifinale contro la Svizzera, Stefania Constantini, Marta Lo Deserto, Angela Romei e Giulia Zardini Lacedelli si sono dovute arrendere alla Scozia nella finale per il bronzo. Una sfida cominciata in salita per l’Italia, indietro 3-0 al termine del primo end. Le Azzurre sono riuscite a risalire e con la mano rubata al quinto end hanno raggiunto il 4-4, ma nella seconda parte del confronto la Scozia ha cambiato marcia, costringendo l’Italia ad alzare bandiera bianca al termine del nono end, sotto 9-5, gap ormai impossibile da colmare.

(Foto FISG)