Si chiude il Trofeo CONI 2022, il Lazio trionfa in Valdichiana Senese

È il Lazio il vincitore del Trofeo CONI 2022. La più importante manifestazione multidisciplinare italiana dedicata agli under 14, tornata a svolgersi dopo 3 anni a causa dello stop provocato della pandemia e ospitata quest’anno in Valdichiana Senese, ha visto primeggiare il Comitato Regionale guidato dal Presidente Riccardo Viola (con 112 punti) sulle 23 delegazioni presenti (comprese quelle delle comunità italiane di Canada e Svizzera), in un podio completato da Lombardia (108 punti) e Veneto (107).
A proclamare il vincitore della settima edizione del Trofeo, sono stati il Presidente del Comitato Organizzatore e del CONI Toscana, Simone Cardullo la responsabile del Territorio e Promozione CONI, Cecilia D’Angelo, nel corso della cerimonia di chiusura che si è svolta oggi pomeriggio al Parco Acqua Santa di Chianciano Terme.
Nell’albo d’oro della manifestazione il Lazio, vincitore già della prima edizione del 2014, raggiunge così in vetta il Piemonte (2015, 2018) e il Veneto (2016, 2019), vincitrici rispettivamente di due edizioni. La Lombardia (2017), invece, resta ferma ad una.
Come detto, vince il Comitato del Lazio ma a far festa sono tutti gli oltre 3100 gli atleti nella fascia di età di 10-14 anni che, assieme a più di 800 tecnici e accompagnatori, sono arrivati in Toscana per misurarsi in 41 discipline di 35 Federazioni Sportive Nazionali e 6 Discipline Sportive Associate.
“Ringrazio tutti i Comuni che hanno permesso di fare questa manifestazione in questa splendida location – le parole di Cardullo -. Stasera abbiamo tutti i ragazzi presenti ed è la cosa più importante. Ringrazio il Presidente del CONI, Giovanni Malagò per aver scelto che fossimo noi ad ospitare la manifestazione. Vi auguro a tutti di vivere il vostro sogno, in una crescita umana e sana”.
“Come Comune abbiamo scommesso sullo sport, l’idea di ospitare questo Trofeo è del 2018 ma la pandemia ci ha fermato – ha evidenziato Andrea Marchetti, sindaco di Chianciano Terme che ha ospitato anche la cerimonia di apertura -. Però posso dire che una giornata così, questo spettacolo, questi giovani, mi rimarranno nel cuore”.
Per conto del CONI Nazionale, la direttrice el Dipartimento Territorio e Promozione, D’Angelo: “È stata un’organizzazione complessa ma devo dire riuscita ringrazio innanzitutto tutti i presidenti regionali che hanno dato ai ragazzi la spinta giusta, ringrazio tutte le FSN e DSA che hanno portato al termine le gare e grazie soprattutto ai ragazzi e ai tecnici che vi hanno portato a vincere qualche medaglia ma soprattutto a divertirvi. Questo è il CONI sul territorio”.
Si chiude così una due giorni di sport che per la prima volta si è svolta in un territorio diffuso come quello dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese, partner istituzionali, assieme alla Regione Toscana, della manifestazione.
Ma l’edizione 2022 – che ha avuto come ambasciatrice la campionessa del fioretto, Alice Volpi – è anche la prima trasmessa in diretta su due canali dell’ItaliaTeamTV, la piattaforma OTT del CONI.
Mentre il braciere si spegne, i fuochi d’artificio illuminano il cielo della città termale e i giovani atleti fanno festa, il pensiero va già a dicembre, quando il Trentino ospiterà la prima edizione invernale della manifestazione. Una doppia versione del Trofeo CONI, un po’ come avviene per i Giochi Olimpici, per far vivere a sempre più giovani, il loro sogno. (foto Luca Pagliaricci CONI)

 

LA CLASSIFICA FINALE DEL TROFEO CONI 2022