Skeleton, due giorni di test aerodinamici per la Nazionale maschile e femminile

Due giornate di test aerodinamici per la Nazionale maschile e femminile di skeleton in vista dell’inizio della nuova stagione agonistica e con il mirino sempre rivolto ai Giochi Olimpici di Milano-Cortina 2026.

Sotto la guida del direttore tecnico Maurizio Oioli, dei tecnici di specialità, dei tecnici dell’Istituto di Scienza dello Sport del CONI e degli ingegneri del Politecnico di Milano, lunedì 3 e martedì 4 ottobre sono state svolte approfondite analisi par valutare le migliori configurazioni aerodinamiche personalizzate per ciascun atleta con il proprio materiale tecnico. 

Posizioni del corpo, profili e regolazioni delle slitte, caschi e tute: la resistenza di ogni singolo particolare e di tutto il sistema è misurata mentre nella camera di prova l’aria viene soffiata ad una velocità compresa tra i 100 ed i 130 km/h per riprodurre ciò che avviene durante le discese in pista.

Amedeo Bagnis, Alessia Crippa, Alessandra Fumagalli, Mattia Gaspari, Valentina Margaglio, Marvin Moscara e Manuel Schwaerzer gli azzurri coinvolti nei test.